venerdì 2 settembre 2011

COS'E' UN BRAND

Cos’è un brand?

Il termine brand comunemente conosciuto come marchio, deriva dall’antico nordico brandr, che significa bruciare riferendosi all’attività di marchiatura del bestiame che si utilizza ancor oggi per riconoscere i propri capi.
 Oggi per certi versi potremo definire il brand come un nome, un termine, un segno, un simbolo o un disegno che ha lo scopo di identificare beni e servizi o aziende di qualcuno per differenziarli da quelli della concorrenza. In realtà è più corretto asserire secondo le più moderne tendenze che il brand ci consente di identificare il grado di effettiva consapevolezza, reputazione e rilievo che caratterizza un prodotto o bene o azienda che in esso si identifica, rispetto ad altri beni e servizi o aziende presenti sul mercato. Perché i brand sono importanti?
Possiamo rispondere da due punti di vista, quello del consumatore e quello dell’azienda. Per i consumatori il brand consente di identificare un prodotto, bene o azienda come sinonimo di qualità, come promessa, vincolo o patto con il produttore, come riduzione del rischio, come identificazione certa della fonte di provenienza, come risorsa al quale attribuire un valore simbolico. Per l’azienda , il brand è uno strumento di tutela per le caratteristiche uniche offerte, è un segnale del buon livello di qualità, è una fonte di vantaggio competitivo, è un attributo per associazioni uniche sui prodotti, è fonte di maggiori guadagni.

 Perché scommettere quindi sul valore del brand? Intanto perché possiamo affermare che gli investimenti sul brand equity sono certamente ottimi rispetto ai risultati che apporteranno, proviamo a valutarne i principali: Minore vulnerabilità alla concorrenza Maggiore sensibilità del mercato a riduzione dei prezzi Minor sensibilità del mercato ad aumenti di prezzo Maggiore efficacia sulle operazioni di comunicazione Possibilità di concessione, licensing Possibilità di estensione del brand Maggiori margini Certamente puntare sul brand rappresenta una scelta lungimirante per le imprese e le istituzioni con una visione più strategica che tattica, che hanno a cuore il futuro, la continuità e la prosperità delle proprie organizzazioni, tuttavia va considerato che tale opzione è anche legata al coraggio ed alla consapevolezza di manager ed imprenditori, poiché i risultati produrranno un effetto meno intuibile di altri e più difficile da leggere o interpretare e come si sa le vie poco battute sono riservate solo ad alcuni.


tratto da: ComeComunicare.net 


Per approfondire:
 

Nessun commento:

Posta un commento